DAVIDE

Sono nato a Ferrara, dove tuttora vivo.

Faccio due cose: libri e coltivazioni di bambù.

Per lasciare a chi verrà dopo di me parole d’amore, sorrisi, cibo, legna e ossigeno.

Davide

Ho dedicato gli ultimi dodici anni a percorsi di ricerca spirituale e ad esperienze esoteriche di vario genere: Ordine della Rosa Croce, Taoismo, Reiki, Cabala, Costellazioni Familiari, Cammino di Santiago, Cerimonie Sciamaniche, Fisica Quantistica.

Tutto questo per il gusto di esplorare la vita e ricercare una felicità che non conoscevo, nonostante apparentemente avessi tutto.

Ho infine dedotto che si può sintetizzare tutto nella frase di Caparezza: “Devi fare ciò che ti fa stare bene!”, ed è esattamente questo il mio intento.

Buona Vita 🌈

 

2 pensieri riguardo “DAVIDE

  1. Beh, che dire caro Davide, io che ho avuto la fortuna di conoscerti, mi pare che la tua strada che stai percorrendo, sia proprio quella che sto percorrendo io, probabilmente io ho qualche inquilino in più da gestire, alcuni dei quali davvero degli scassaminchia…però ci sto convivendo e a volte riesco anche a metterli a tacere o d’accordo…quindi mi sto imponendo come leader dei miei inquiliini interiori e della mia vita…é una strada alquanto dura e complicata, piena di ostacoli che cercando di distoglierti o di demoralizzarti, ma io continuo per questa strada….vediamo dove mi porterà…per ora mi sta facendo conoscere grandi persone, persone dal cuore d’oro, ricche di esperienze, di vita, di gioia, di voglia di fare…tranquillo che domenica qualcosa cambierà di certo, ci sarà un botto così tremendo che tutta Italia tremerà, altro che terremoto!!!! Intanto godiamoci le dimissioni del Papa, la caduta degli Imperi Bancari, dei sistemi economici, politici, strutturali che ormai hanno capito di essere vecchi, obsoleti e assurdi…stanno cambiando molte cose Davide, noi siamo protagonisti di questo e siamo fortunati ad essere proprio li nel mezzo del casino per vedere, agire ed essere!!!! Ti voglio bene, mi piacerebbe che ci rivedessimo presto…in qualsiasi luogo….un abbraccio, Paolo

I commenti sono chiusi